Diego Sant'Ambrogio: un erudito al servizio delle istituzioni milanesi agli albori della storia dell'arte lombarda.

Cristina Fumarco

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Diego Sant'Ambrogio (1875-1920) è stato uno degli eruditi più attivi a Milano nei decenni tra XIX e XX secolo. Presente nella redazione delle principali riviste artistiche, collaboratore della Consulta Permanente del Museo Patrio di Archeologia e della Società Storica Lombarda, si dedicò allo studio dell'arte lombarda, dall'architettura romanica, in particolare cluniacense e cistercense, alle fabbriche dei Visconti e degli Sforza, fino alla pittura leonardesca e alla scultura dell'età tardogotica e rinascimentale locale. Esperto di araldica, epigrafia e stemmaria, fu un prezioso consulente nella ricerca di molte opere che sarebbero confluite nei Musei Civici del Castello Sforzesco. Si intende quindi indagare i suoi rapporti con le istituzioni e gli altri protagonisti della storia dell'arte lombarda del tempo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Diego Sant'Ambrogio: a scholar at the service of the Milanese institutions at the dawn of the history of Lombard art.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)143-156
Numero di pagine14
RivistaANNALI DI CRITICA D'ARTE
Volume2013
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • archivio storico lombardo
  • diego sant'ambrogio
  • lombard art history
  • museo archeologico milano
  • sant'ambrogio

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Diego Sant'Ambrogio: un erudito al servizio delle istituzioni milanesi agli albori della storia dell'arte lombarda.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo