Didattiche plurali per educare agli equilibri

Silvia Maggiolini, Damiano Meo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]La scuola del terzo millennio è forse chiamata ad educare agli equilibri. E gli approcci vocati ad una didattica plurale presumibilmente possono giovare in tale ricerca e sperimentazione. Sia lo Universal Design for Learning (UDL) che la Differenziazione Didattica (DD), infatti, affondano le radici nella possibilità di far scegliere agli alunni strumenti, argomenti, processi e prodotti da realizzare. L’educare alla scelta è un fattore rilevante perché nella capacità di scegliere la persona sviluppa autonomie. E quest’ultime sono sottese alla partecipazione, che diventa competenza se guidata, passo dopo passo, sapientemente, da un occhio pedagogico. È nel partecipare, in fondo, che si vive la comunità e ciò fa sì che, in un processo dialogico sano, si realizzino i talenti e si sviluppino le empatie.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Plural didactics to educate about balance
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)83-86
Numero di pagine4
RivistaESSERE A SCUOLA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2023

Keywords

  • Pedagogia
  • Pedagogia speciale
  • Promozione della lettura
  • Universal Design for Learning
  • Differenziazione Didattica
  • Inclusione

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Didattiche plurali per educare agli equilibri'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo