Dalla Corte di cassazione in tema di arbitrato con pluralità di parti e di domande

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Con la decisione 31 ottobre 2018, n. 27937 la Suprema Corte si pronuncia circa l’operare dell’art. 816 quater, 2o e 3o comma, c.p.c., in caso di cumulo di domande tra loro strettamente connesse, proposte nel medesimo giudizio arbitrale con pluralita` di parti compromittenti, la` dove non sia risultato possibile formare un collegio rispettoso di una delle tre ipotesi di cui all’art. 816 quater, 1o comma.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] From the Court of Cassation in the matter of arbitration with plurality of parties and questions
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1398-1404
Numero di pagine7
RivistaGIURISPRUDENZA ITALIANA
Volume2019
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Arbitrato
  • Cumulo oggettimo
  • Pluralità di parti
  • litisconsorzio necessario

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Dalla Corte di cassazione in tema di arbitrato con pluralità di parti e di domande'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo