Da Regensburg al Collège des Bernardins: la via regale della conoscenza e della vita

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]I discorsi di Benedetto XVI a Regensburg, alla Sapienza e al Collège des Bernardins, ripercorrendo la questione dei rapporti tra ragione e fede, mostrano le tragedie che possono nascere là dove questi rapporti siano vissuti in maniera conflittuale e nello stesso tempo indicano nella storia del monachesimo l’esperienza di una loro fruttuosa armonizzazione. La tradizione russa offre un’identica documentazione, mostrando come la pretesa dell’uomo di emanciparsi da Dio danneggi innanzitutto l’uomo stesso. La verità dell’uomo è nel suo riscoprirsi ad immagine di Dio e nel suo riscoprire la via regale, quella che nel Cristo di Calcedonia non contrappone più il divino all’umano, ma li unisce senza confusione e senza separazione. In questa unità è possibile riscoprire un nuovo senso del lavoro e della bellezza: il lavoro dell’uomo cessa di essere un mero strumento e diventa la risposta all’eterno operare di Dio e la bellezza diventa il riflesso dell’immagine di Dio nelle cose.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] From Regensburg to the Collège des Bernardins: the royal way of knowledge and life
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)17-26
Numero di pagine10
RivistaLA NUOVA EUROPA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Keywords

  • Benedetto XVI
  • Conoscenza
  • Discorsi
  • Vita

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Da Regensburg al Collège des Bernardins: la via regale della conoscenza e della vita'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo