Da pietra a carne, da carne a pietra: riflessioni dalle "Metamorfosi" ovidiane

Silvia Stucchi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]L'articolo si propone di analizzare dal punto di vista stilistico e strutturale i racconti delle "Metamorfosi" ovidiane aventi per oggetto la trasformazione del soggetto in pietra o metallo, o la trasformazione di pietre in uomini. Si prendono in esame i versi dedicati in met. 1, 350 sgg. al ripopolamento della terra dopo il Diluvio Universale, il mito di Niobe nel libro VI, per poi passare agli effetti de tocco aureo di Mida (met. 11, 85-1459); in particolare, l'autrice si sofferma però sul mito di Pigmalione, allegoricamente riferito alla potenza creatrice della poesia.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] From stone to meat, from meat to stone: reflections from Ovid's "Metamorphoses"
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)87-101
Numero di pagine15
RivistaLATOMUS
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Ovide, Métamorphose, pierre, transformation
  • Ovidio, Metamorfosi, pietra

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Da pietra a carne, da carne a pietra: riflessioni dalle "Metamorfosi" ovidiane'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo