Cultura del territorio e modernizzazione del paese: l’apporto dei geografi dell’Università Cattolica (1921-1960)

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il contributo illustra l’apporto offerto dai geografi dell’Università Cattolica nella diffusione nel nostro Paese di una “cultura del territorio” nel periodo compreso tra gli anni Venti e Cinquanta del Novecento, e di come ciò abbia contribuito alla costruzione nazionale e alla modernizzazione del Paese. Per questa indagine ci si è avvalsi dei fondi documentari conservati nell’Archivio storico dell’Università Cattolica e le figure analizzate sono quelle di Pietro Bellemo, Giuseppe Nangeroni, Ernesto Massi, Roberto Pracchi e Cesare Saibene. Gli ambiti disciplinari presi in considerazione per poter esaminare l’operato dei suddetti geografi sono stati la ricerca scientifica, la didattica curricolare e la formazione extracurricolare delle risorse sociali e professionali.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Local culture and modernization of the country: the contribution of geographers from the Catholic University (1921-1960)
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospite'Non lamento, ma azione'. I cattolici e lo sviluppo italiano nei 150 anni di storia unitaria
EditorMARIA BOCCI
Pagine137-155
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeUniversità - Storia - Ricerche

Keywords

  • Catholic University of Milan
  • Educazione geografica
  • Geographical education
  • Italian unitary history
  • Storia unitaria italiana
  • Università Cattolica di Milano

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Cultura del territorio e modernizzazione del paese: l’apporto dei geografi dell’Università Cattolica (1921-1960)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo