Creatività e Diversity Management: una sfida per le Residenze Sanitarie Assistenziali?

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Nelle organizzazioni di servizio la creatività è necessaria per raggiungere alti standard qualitativi (Osman, 2013). Oldham e Cumming (1996) definiscono la creatività come costrutto multidimensionale, esito della combinazione di: fluidità; flessibilità; elaborazione; originalità; funzionalità. È stato evidenziato (Rice, 2006) che per supportare la creatività siano necessari: obiettivi chiari e condivisi; pensiero divergente; comunicazione aperta; confronto. Tali requisiti implicano saper gestire proattivamente la “differenza” e ricerche precedenti (Osman, 2013) mostrano una relazione bidirezionale positiva tra diversity management (DM) e creatività. Nel presente studio, si vuole esplorare il tema della creatività (Boudrias et. al, 2012) e il suo legame con il DM (Podsiadlowski et al., 2012) nelle Residenze Sanitarie Assistenziali.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Creativity and Diversity Management: a challenge for Healthcare Residences?
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAssociazione Italiana di Psicologia - Congresso Nazionale della Sezione di "Psicologia per le Organizzazioni": Programma dei lavori e contributi presentati
Pagine143-144
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016
EventoFotografare la tigre: reputazione, credibilità e impatto della psicologia delle organizzazioni - Università degli Studi di Pavia
Durata: 16 set 201617 set 2016

Convegno

ConvegnoFotografare la tigre: reputazione, credibilità e impatto della psicologia delle organizzazioni
CittàUniversità degli Studi di Pavia
Periodo16/9/1617/9/16

Keywords

  • creatività
  • diversity management

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Creatività e Diversity Management: una sfida per le Residenze Sanitarie Assistenziali?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo