Cottidie pergebam ad martyres

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Nel 386 Ambrogio recupera i resti dei martiri Gervasio e Protasio che trasla nella vicina basilica costruita per accogliere anche i suoi resti. In questo modo ridefinisce anche la fisionomia simbolica del cimitero ad martyres, su cui già precedentemente sembrano avere investito vescovi milanesi e prestigiosi committenti laici, unendo i diversi edifici dell’area sacra in un percorso santificato dalle tappe toccate nel corso della traslazione.Sulla base della testimonianza ambrosiana e di quelle monumentali e archeologiche il contributo ricostruisce la fisionomia del cimitero e le diverse tappe del suo sviluppo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] We must go to the Martyrs
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)131-153
Numero di pagine23
RivistaSTUDIA AMBROSIANA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2009

Keywords

  • Ambrogio
  • Milano
  • archeologia

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Cottidie pergebam ad martyres'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo