“Corde dell’anima”. Riflessioni musico(-)letterarie e musico(-)culturali sui paesi di lingua inglese (e oltre)

Risultato della ricerca: Working paper

Abstract

[Ita:]Corde dell’Anima è una metafora consolidata e complessa dal punto di vista musico(-)culturale: è una metafora coltivata nei secoli dei secoli, non un “nuovo conio” dei nostri giorni, e proprio da questa preziosa longevità trae il suo costante fascino e la sua incrollabile attualità. In linea generale e in poche parole, si potrebbe dire che essa riesce a rappresentare sia il principio vitale, libero e immateriale che spira in ogni essere umano (come vuole l’etimologia di “anima” dal termine greco per “vento”: anemos), sia la creativa e concreta funzionalità dello strumento che gli dà voce, la sua capacità di risuonare ponendosi al servizio di chi o di cosa (entrambi, a seconda dei casi, con l’iniziale maiuscola o minuscola) conosca i segreti della sua costruzione, sappia sollecitare – appunto – le sue corde e possegga il suo misterioso ma universale linguaggio.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "Strings of the soul". Music (-) literary and music (-) cultural reflections on English-speaking countries (and beyond)
Lingua originaleItalian
EditoreEDUCatt
Numero di pagine16
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • analisi musico-culturale
  • analisi musico-letteraria
  • paesi di lingua inglese

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di '“Corde dell’anima”. Riflessioni musico(-)letterarie e musico(-)culturali sui paesi di lingua inglese (e oltre)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo