Conciliazione agraria e tutela monitoria per la prima volta al vaglio della Cassazione

Riccardo Martinoli

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Viene annotata la pronuncia n. 6839 del 20 marzo 2018 con la quale la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione ha statuito che il tentativo di conciliazione previsto in materia di contratti agrari ex art. 11 D.lgs. 150/2011 (già art. 46 L. 203/1982) deve obbligatoriamente essere esperito in via preventiva, rispetto al deposito del ricorso per ingiunzione ex art. 633 e ss. c.p.c., pena l’improponibilità della relativa domanda. Si è, inoltre, colta l’occasione per formulare brevi riflessioni circa il rapporto fra l’oggetto della richiesta di conciliazione e l’oggetto della domanda giudiziale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Agricultural conciliation and monitoring for the first time under scrutiny by the Court of Cassation
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)845-855
Numero di pagine11
RivistaGIURISPRUDENZA ITALIANA
Volume2019
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Conciliazione agraria
  • Contratti agrari
  • Tutela monitoria

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Conciliazione agraria e tutela monitoria per la prima volta al vaglio della Cassazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo