«Break the isolation». Il buon uso della crisi per un nuovo modello di detenzione

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Gli istituti di pena sono afflitti in Italia da patologie ormai cronicizzate: nulla appare capace di sovvertire un sistema che può risultare degradante per i detenuti e disfunzionale rispetto alla domanda sociale di sicurezza. La crisi generata dalla pandemia impone interventi urgenti nei penitenziari, ma può anche fornire lo stimolo, anche alla luce dell’esperienza da tutti vissuta in un momento spesso drammatico di isolamento e segregazione, per una riforma degli attuali modelli punitivi.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "Break the isolation". The good use of the crisis for a new model of detention
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLe regole e la vita. Del buon uso di una crisi, tra letteratura e diritto
EditorG Forti
Pagine86-98
Numero di pagine13
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • carcere
  • coronavirus
  • salute
  • sovraffollamento

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di '«Break the isolation». Il buon uso della crisi per un nuovo modello di detenzione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo