Bond, swap e delitto di truffa

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Può la fattispecie di truffa offrire tutela ai singoli risparmiatori che abbiano subito un danno economico a seguito di investimenti in prodotti finanziari? Se, da una parte, l’incertezza strutturale e l’accesso non paritario alle informazioni caratterizzano il mercato, dall’altra, il ricorso al delitto in questione potrebbe comportare estensioni interpretative della fattispecie, come per esempio rispetto all’individuazione del tempus commissi delicti. Il lavoro esamina quest’ultimo profilo e in particolare le peculiarità di operazioni di investimento in bond e in contratti derivati. Si afferma che deve essere mantenuto sempre fermo il principio di diritto che individua nella deminutio patrimonii il momento consumativo della truffa.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Bond, swap and scam crime
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1133-1140
Numero di pagine8
RivistaLE SOCIETÀ
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Bond
  • Fraud
  • Momento consumativo
  • Swap
  • Truffa

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Bond, swap e delitto di truffa'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo