Beck e Luhmann. Verso quale forma di governance del rischio tecnoscientifico?

Andrea Rubin

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Con questo articolo si intende offrire un confronto critico del concetto di rischio esposto nelle opere, specificatamente dedicate al tema da Ulrich Beck e Niklas Luhmann. L’idea di effettuare un confronto tra le posizioni esposte dai due sociologi tedeschi pare utile a comprendere il ruolo e la funzione democratizzante promossa da comitati e movimenti civili che si riuniscono attorno a temi tecnoscientifici giudicati potenzialmente rischiosi. Se al centro della teoria di Beck vi è il crescente processo d’individualizzazione che indirizza verso un approccio basato sulla “partecipazione”, per Luhmann il tema del rischio vede al centro la “comunicazione”. Due visioni che oggi devono trovare necessariamente una compartecipazione nelle scelte dei policy maker e degli esperti in rischio. Un riflessione fondamentale per la teoria sociologica che intenda contribuire a fornire utili indicazioni a policy maker e istituzioni che si trovano ad affrontare scelte, anche comunicative, su temi sempre più controversi e che vedono dal pubblico non-esperto una sempre maggiore richiesta di partecipazione democratica.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Beck and Luhmann. Towards what form of techno-scientific risk governance?
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLezioni di società. L'eredità di Ulrich Beck
EditorF Colella, M.P Faggiano, M Gavrila, M. Nocenzi
Pagine29-35
Numero di pagine7
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Serie di pubblicazioni

NomeSOCIOLOGIA ITALIANA. QUADERNI

Keywords

  • Beck
  • governance
  • rischio
  • risk
  • technoscience
  • tecnoscienza

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Beck e Luhmann. Verso quale forma di governance del rischio tecnoscientifico?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo