Beatrice e il Verbum. La poesia della lode e la via Beatitudinis

Elena Landoni

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

1 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]Sulla scorta di sant’Agostino, il programma poetico del nuovo stile dantesco nella Vita nova promuove un verbum in cui la dolcezza coopera a restituire ai nomina il legame con le res. Anche la parsimonia dei nomi propri nel libello indirizza l’attenzione alla loro ratio significans, ulteriormente suggerita dalla loro ben segnalata valenza profetica. Beatrice «mirabile» diventa allora paradigma dell’incarnazione del nome in una presenza beatificante, superamento della dimensione puramente sensoriale dell’amore nella prospettiva delle beatitudini. La poetica della lode precisa così il proprio valore dichiarato di ‘possesso che non può venire meno’ in quello di giudizio stabile e di memoria definitiva di un incontro.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Beatrice and Verbum. The poetry of praise and the via Beatitudinis
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)110-119
Numero di pagine10
RivistaItalianistica
Volume42
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • Beatrice
  • Dante
  • Vita nova
  • lode
  • praise

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Beatrice e il Verbum. La poesia della lode e la via Beatitudinis'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo