Audit of medical surveillance in wood dust exposure [Audit della sorveglianza sanitaria negli esposti a polvere di legno]

Nicola Magnavita, Liliana Bevilacqua, A. Sacco

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

4 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]Il D.lgs. 66 del 25/2/00 nel recepire le Direttive europee sugli agenti cancerogeni e mutageni, dispone misure di prevenzione per il benzene, il cloruro di vinile e la polvere di legno duro. L’Area Sanitaria del PRESAL dell’ASL RM/F di Civitavecchia ha messo in opera un Piano di Vigilanza specificamente rivolto al controllo del rischio da cancerogeni sui luoghi di lavoro nel comparto del legno. Elemento qualificante di tale intervento è l’audit dei medici competenti. I medici competenti sono invitati ad effettuare una verifica e revisione del proprio lavoro, con riferimento a parametri di qualità riconosciuti. In questo ambito, viene proposta l’inclusione nei protocolli sanitari di esami specifici, come ad esempio la visita specialistica ORL con rinoscopia. L’intervento ha determinato in molti casi l’aggiornamento e integrazione del Documento di Valutazione dei Rischi, il miglioramento di procedure e programmi di sorveglianza, lo sviluppo di attività formative e informative. In alcuni casi, il miglioramento del livello di sorveglianza sanitaria ha portato all’identificazione di malattie professionali derivanti dall’esposizione cronica a polvere di legno, quali la poliposi e l’adenocarcinoma delle fosse nasali.-
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Audit of medical surveillance in wood dust exposure
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)224-230
Numero di pagine7
RivistaMedicina del Lavoro
Volume94
Stato di pubblicazionePubblicato - 2003

Keywords

  • RISK MANAGEMENT, Wood dust
  • audit
  • nasal polyposis
  • nose cancer
  • occupational carcinogen

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Audit of medical surveillance in wood dust exposure [Audit della sorveglianza sanitaria negli esposti a polvere di legno]'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo