Assistenza al familiare disabile e obbligo datoriale di adottare “ragionevoli accomodamenti”

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il contributo si concentra su alcune interessanti questioni relative all’assistenza da parte del lavoratore subordinato al proprio familiare disabile. Dopo aver esaminato gli orientamenti giurisprudenziali sviluppatisi attorno all’art. 33, comma 5, l. n. 104 del 1992 – che consente al lavoratore di scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere – l’autore si sofferma sul concetto di "ragionevoli accomodamenti" espresso dall’art. 2 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei disabili del 13 dicembre 2006. In questa prospettiva, particolare attenzione è dedicata ai limiti posti alla discrezionalità dell’imprenditore dalle più innovative forme di tutela dei soggetti con disabilità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Assistance to the disabled family member and employer obligation to adopt "reasonable accommodations"
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1647-1662
Numero di pagine16
RivistaADL. ARGOMENTI DI DIRITTO DEL LAVORO
VolumeXXIV
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Caregivers
  • Disabili
  • Labour law
  • Ragionevoli accomodamenti
  • Rapporto di lavoro
  • Reasonable accommodations

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Assistenza al familiare disabile e obbligo datoriale di adottare “ragionevoli accomodamenti”'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo