Assetti attuali della tutela civile inibitoria: alcune riflessioni «sparse»

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il saggio indaga gli spazi di applicazione della tutela civile inibitoria nell’ordinamento italiano. In questa prospettiva l’Autore propende per un’applicazione della tutela preventiva anche fuori dai casi in cui l’inibitoria sia prevista in via tipica dal legislatore: presupposto dell’inibitoria è infatti la reazione ad un illecito in atto, anche non ancora dannoso. Tuttavia lo studio evidenzia come l’accesso al rimedio inibitorio debba sempre essere l’esito di un attento bilanciamento tra interessi, particolarmente delicato in considerazione della natura particolarmente stringente della tecnica preventiva. Prudenza si manifesta in particolare quanto all’inibitoria c.d. quia timet, che può operare anche prima dell’instaurazione di una condotta illecita, nonché sull’utilizzo del rimedio inibitorio quale reazione al c.d. inadempimento anticipato.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Current structures of civil injunction protection: some "scattered" reflections
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLiber Amicorum per Paolo Zatti
Pagine305-323
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePubblicato - 2023

Keywords

  • Tutela inibitoria
  • Inadempimento anticipato
  • Fatti illeciti
  • Aticipicità

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Assetti attuali della tutela civile inibitoria: alcune riflessioni «sparse»'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo