Aspetti organizzativi legati alla vaccinazione anti-HPV, in Rivalutazione della vaccinazione anti-HPV a 5 anni dalla sua introduzione. HTA 2.0

Maria Lucia Specchia, Chiara Cadeddu, Anna Maria Ferriero, E. Lovato

Risultato della ricerca: Working paper

Abstract

[Ita:]In ragione dei bassi tassi di copertura vaccinale finora raggiunti dalla maggior parte delle Regioni italiane, appare evidente la necessità di ripensare o riadattare una strategia globale contro il tumore della cervice, che è il vero obiettivo di salute. È fondamentale strutturare un piano a lungo termine teso ad un obiettivo (il carcinoma della cervice uterina appunto), che prevede una battaglia combattuta su diversi fronti (screening, educazione sanitaria, vaccinazione) e perseguita attraverso differenti tattiche (educazione delle mamme, delle bambine, vaccinazione coorte singola, multicoorte, screening citologico spontaneo od organizzato, ricerca HPV-DNA, ecc.). Pensare di ottenere il controllo della patologia combattendo solo sul fronte vaccinale, infatti, è una prospettiva illusoria.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Organizational aspects related to HPV vaccination, in Reassessment of HPV vaccination 5 years after its introduction. HTA 2.0
Lingua originaleItalian
Numero di pagine3
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Human Papilloma Virus
  • Vaccination
  • organisational impact

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Aspetti organizzativi legati alla vaccinazione anti-HPV, in Rivalutazione della vaccinazione anti-HPV a 5 anni dalla sua introduzione. HTA 2.0'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo