Appunti per magister Giovanni Antonio Tatti: un orefice a Varese tra ‘400 e ‘500

Carlo Cairati

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Sulla scorta della documentazione inedita rinvenuta nel corso di una ricerca condotta nel fondo Notarile dell'Archivio di Stato di Milano, nel saggio è ripercorso il profilo biografico del magister Giovanni Antonio Tatti, orefice varesino attivo a partire dalla seconda metà del Quattrocento, padre del pittore Francesco Tatti, che come il genitore sembra inizialmente avviato alla carriera di orafo. Nel testo, inoltre, si dà ragione dei rapporti di parentela con la bottega dei pittori Campanigo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Notes for magister Giovanni Antonio Tatti: a goldsmith in Varese between the 15th and 16th centuries
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)81-107
Numero di pagine27
RivistaCALANDARI D'RA FAMIGLIA BOSINA PAR UR
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • Oreficeria
  • Varese

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Appunti per magister Giovanni Antonio Tatti: un orefice a Varese tra ‘400 e ‘500'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo