Anelli e monete. Cronologia, tipologie, fruitori

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Fra le diverse classi della gioielleria monetale antica, gli anelli sembrano aver goduto di un successo che attraversa le diverse epoche, senza soluzione di continuità. Tale tipologia di monili,inoltre, riveste un particolare interesse per la complessa rete semantica demandata agli anelli toutcourt, grazie alla loro funzione sigillaria, di simbolo di patto nuziale, di emblema di status sociale. Il saggio analizza innanzitutto i tre anelli aurei ritrovati nella sepoltura contenuta nel grande tumulo di Ryzhanivka, presso Kiev (270 a.C. circa), che incastonano stateri d'oro della zecca di Panicapeo (330 e il 304 a. C.). Essi rappresentano i soli antecedenti noti degli anelli monetali di produzione romana. I 22 monili oggi consosciutivsono esaminati dapprima negli aspetti cronotipologici. Viene poi affrontata la questione relativa ai fruitori di tale classe della gioielleria monetale, attingendo a fonti letterarie e ai pochi dati di contesto pervenuti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Rings and coins. Chronology, types, users
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteProceedings of XIVth International Numismatic Congress
Pagine1323-1330
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011
EventoXIVth International Numismatic Congress - Glasgow
Durata: 30 ago 20094 set 2009

Convegno

ConvegnoXIVth International Numismatic Congress
CittàGlasgow
Periodo30/8/094/9/09

Keywords

  • Anelli monetali romani
  • Gioielleria romana
  • Usi non monetali delle monete

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Anelli e monete. Cronologia, tipologie, fruitori'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo