«Anche noi facciamo l’affido». I figli biologici delle famiglie affidatarie come caregiver

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]’affidamento familiare dei minori è un intervento diffuso da molto tempo e in molte parti del mondo e la ricerca se ne è largamente occupata. Tuttavia, per molto tempo i figli biologici delle famiglie affidatarie sono rimasti relegati sullo sfondo, nonostante il loro diritto a partecipare a un’esperienza che incide fortemente sulla loro vita e in cui giocano un ruolo importante. L’articolo presenta gli esiti di una ricerca qualitativa che ha coinvolto 15 fratelli affidatari e 14 genitori affidatari, mirata a esplorare l’esperienza dei fratelli affidatari, evidenziandone gli aspetti postivi e negativi, per trarre dalle loro opinioni e punti di vista delle indicazioni utili per i genitori affidatari, per i ragazzi affidati e per gli operatori coinvolti. I dati dimostrano che i fratelli si sentono coinvolti nel ruolo di caregiver e perciò avrebbero bisogno di essere riconosciuti e accompagnati, nonostante questo ruolo gli sia poco riconosciuto dagli operatori. Come impostare allora una pratica che li sorregga nella loro esperienza?
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "We too do foster care." The biological children of foster families as caregivers
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)53-74
Numero di pagine22
RivistaLAVORO SOCIALE
Volume18
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • caregiver
  • figli biologici delle famiglie affidatarie
  • fratelli affidatari
  • partecipazione dei minori

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di '«Anche noi facciamo l’affido». I figli biologici delle famiglie affidatarie come caregiver'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo