Analisi del ruolo dei vigneti sulla stabilità di versante in un’area soggetta a frane superficiali

Alberto Vercesi, C. Meisina, M. Bordoni, M. G. Persichillo, G. B. Bischetti, E. Chiaradia, E. Bassanelli, C. Vergani, R. Valentino, M. Bittelli, S. Chersich

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Sono presentati i primi risultati di uno studio multidisciplinare realizzato nell'area collinare dell'Oltrepò Pavese finalizzato a studiare i meccanismi di innesco delle frane superficiali e in particolare il ruolo del rinforzo meccanico dei suoli provocato dalle radici di vite oltre che gli effetti che le pratiche gestionali dei vigneti hanno nel promuovere o nel contrastare l’instabilità di versanti adibiti alla viticoltura. Le tecniche colturali, in particolare l'utilizzo del vigneto a rittochino, influenzano l'instabilità dei versanti. La distribuzione delle radici di vite nel suolo è massima nei primi 0.6 m e tende a diminuire con la profondità. Laddove le radici sono presenti, esse determinano un rinforzo meccanico, espresso come coesione radicale basale, al suolo, fino a 18.3 kPa in pendii stabili. Lo studio ha importanti ripercussioni sulle politiche di pianificazione territoriali e può incidere positivamente sul presidio del territorio e sulla prevenzione dei fenomeni di dissesto.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Analysis of the role of vineyards on slope stability in an area subject to surface landslides
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteRECUPERIAMO TERRENO
Pagine232-239
Numero di pagine8
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015
EventoRECUPERIAMO TERRENO - Milano
Durata: 6 mag 20156 mag 2015

Convegno

ConvegnoRECUPERIAMO TERRENO
CittàMilano
Periodo6/5/156/5/15

Keywords

  • FRANE SUPERFICIALI
  • RINFORZO RADICALE
  • ROOT AREA RATIO
  • VIGNETI

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Analisi del ruolo dei vigneti sulla stabilità di versante in un’area soggetta a frane superficiali'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo