Abstract

[Ita:]Con gli accordi siglati nel Palazzo del Laterano dal capo del governo italiano Benito Mussolini e dal cardinale segretario di Stato Pietro Gasparri – il Trattato internazionale che sancì la nascita dello Stato della Città del Vaticano, il Concordato che regolava i rapporti tra lo Stato e la Chiesa cattolica nel Regno d’Italia e la Convenzione finanziaria che risarciva la Santa Sede della perdita dei suoi possedimenti a seguito del processo di unificazione nazionale – per “le alte parti contraenti” si concludeva una storia iniziata molto prima che il fascismo iniziasse a muovere i suoi primi passi tra le macerie lasciate nella società italiana dal primo conflitto mondiale. A questo proposito è utile rimarcare come la Questione Romana condizionò in misura determinante i primi decenni di vita del nuovo Stato unitario, sia sul piano internazionale che sul piano interno.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] At the roots of conciliation. Italy and the Holy See from Pius IX to Pius XII
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePalazzo dei Convertendi. Storia e restauro 1500-2014
Pagine127-144
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Conciliazione
  • Fascism
  • Lateran Treaty
  • Mussolini
  • Pacelli
  • Patti Lateranensi
  • Pius IX
  • Pius XI

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Alle radici della Conciliazione. Italia e Santa Sede da Pio IX a Pio XII'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo