Allargare gli orizzonti: l'educazione tra secolarizzazione e post-secolarizzazione

Risultato della ricerca: Working paper

Abstract

[Ita:]Il processo di secolarizzazione ha consegnato nelle mani del singolo individuo, e del suo contesto familiare, la scelta di coltivare la domanda religiosa e la dimensione trascendente propria dell’umano. L’indebolimento però del valore sociale assegnato a questo tipo di educazione, e lo scarso peso assegnato alle tematiche spirituali e religiose nella cultura diffusa e nei percorsi formativi delle persone, fanno sì che i soggetti si trovino in realtà sprovvisti degli strumenti adatti per poter scegliere in modo consapevole. L’educazione dell’aspetto religioso dell’uomo e dei contenuti religiosi si trova perciò, nei contesti occidentali, a fare i conti con non poche criticità e in una sorta di circolo ‘vizioso’ E’ difficile promuovere una scelta consapevole in ordine al ‘credere’ quando risulta diffusa la difficoltà a comprendere i termini e le categorie del religioso e l’interpretazione di partenza della realtà prescinde solitamente da una dimensione trascendente. Vi è un’assenza di familiarità non tanto con le parole, ma con i significati che sostengono una determinata esperienza religiosa e le sue forme espressive.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Broadening the horizons: education between secularization and post-secularization
Lingua originaleItalian
EditoreLibreria Editrice Vaticana
Numero di pagine9
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • post-secolarismo
  • Educazione

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Allargare gli orizzonti: l'educazione tra secolarizzazione e post-secolarizzazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo