Accesso difensivo e riservatezza: due diritti in conflitto.

Vanna Mirra*

*Autore corrispondente per questo lavoro

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il contributo muove da Cons. Stato, ad. plen., 18 marzo 2021, n. 4, in materia di accesso difensivo ai sensi dell'art. 24, 7° comma, l. n. 241 del 1990. La questione affrontata, in particolare, solleva il problema del rapporto intercorrente tra tale forma di accesso c.d. difensivo e la riservatezza dei controinteressati. La questione di fondo che l'adunanza plenaria mira a risolvere riguarda essenzialmente se il bilanciamento tra tali «interessi» in conflitto sia già risolto nella legge ovvero sia demandato all'amministrazione. In particolare, il tema investe due profili, tra di loro connessi: quello dei poteri spettanti all'amministrazione e, prima ancora, quello della legittimazione dell'istante. Il lavoro, infine, si sofferma sulla motivazione della pronuncia in epigrafe e coglie l'occasione per affrontare il tema della posizione giuridica soggettiva del soggetto richiedente l'accesso.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Defensive access and confidentiality: two conflicting rights.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)550-557
Numero di pagine8
RivistaIL FORO ITALIANO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2021
Pubblicato esternamente

Keywords

  • Accesso agli atti
  • Riservatezza

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Accesso difensivo e riservatezza: due diritti in conflitto.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo