30 anni dopo la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. Quale pedagogia per i minori?

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Per lo studente della Facoltà di Scienze della Formazione, il vivere un’esperienza di esplorazione e osservazione in un contesto altro rispetto alla quotidianità universitaria, diventa un’occasione per attuare nuove modalità di apprendimento, attraverso le quali collegare la formazione centrata sulle conoscenze teoriche alla formazione centrata sulla pratica. Significa quindi sperimentare un percorso esperienziale in cui i momenti del conoscere teorico e i momenti dell’agire pratico si fondono. In questa realtà si inserisce l’attività del tutor di tirocinio. Egli rappresenta per il giovane in fase di apprendimento il punto di mediazione tra l’universo della conoscenza teorica e il settore dell’operatività. La relazione fra tutor e studente si colloca nella dimensione della cura e dell’accompagnamento educativo, tesa anche alla costruzione dell’identità professionale dello studente. L’azione di accompagnamento del tutor non si risolve, quindi, in una serie di azioni burocratico-amministrative: costituisce un delicato e profondo processo di accompagnamento all’apprendimento e alla riflessione sulle esperienze nel luogo di lavoro, contribuendo in modo preciso alla definizione dell’identità professionale dello studente universitario.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] 30 years after the UN Convention on the Rights of the Child. What pedagogy for children?
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAttività di Tirocinio universitario, accompagnamento formativo, sviluppo professionale
Pagine1115-1123
Numero di pagine9
Volume2020
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Serie di pubblicazioni

NomeSOCIETÀ ITALIANA DI PEDAGOGIA

Keywords

  • Accompagnamento formativo
  • professional development
  • sviluppo professionale
  • training

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di '30 anni dopo la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. Quale pedagogia per i minori?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo