«È cosa buona e giusta»? Giustizia e bene a margine del confronto Ricoeur-Rawls

Mauro Cinquetti

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Quale rapporto c’è tra giustizia e bene? Si danno cose buone e ingiuste? O cose giuste e non buone? Cosa significa buono? A partire da questi interrogativi si cerca di dare una risposta entrando nel confronto tra John Rawls, a favore della priorità del giusto, e Paul Ricoeur, a favore della priorità del bene. Si procede in tre momenti: (1) dapprima si cerca di ricostruire fenomenologicamente il pensiero dei due autori sulla questione; (2) in un secondo momento di carattere ermeneutico si propone un’interpretazione del pensiero dei due autori vagliandone potenzialità e limiti; (3) in un terzo momento, acquisita l’imprescindibile relazione tra giustizia e bene, si affrontano alcune questioni specifiche sul rapporto tra buono e giusto, quali lo statuto del bene, il rapporto tra priorità del bene e pluralismo, il rapporto tra piano interpersonale e piano istituzionale. In conclusione si abbozza la prospettiva dell’amore, della poesia, della sovrabbondanza come orizzonte inesauribile della giustizia, della prosa, della regola di equivalenza.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "Is it good and right"? Justice and good on the sidelines of the Ricoeur-Rawls confrontation
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)11-62
Numero di pagine52
RivistaQUADERNI TEOLOGICI DEL SEMINARIO DI BRESCIA
Volume26
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016
Pubblicato esternamente

Keywords

  • Rawls
  • Ricoeur
  • bene
  • giustizia
  • justice
  • philosophy

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di '«È cosa buona e giusta»? Giustizia e bene a margine del confronto Ricoeur-Rawls'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo