"Claire Keegan e l’Antartide, luogo della riscoperta esistenziale".

Translated title of the contribution: [Autom. eng. transl.] "Claire Keegan and Antarctica, place of existential rediscovery".

Geraldina Colombo

Research output: Other contribution

Abstract

La scrittrice irlandese Claire Keegan (1968, Co. Wicklow) esordisce nel panorama letterario nel 1999, con la pubblicazione della raccolta di racconti Anctartica, di recente riproposta in Italia nel 2010 da Neri Pozza con il titolo Dove l’acqua è più profonda. I quindici racconti, o short stories, che la costituiscono, ne definiscono la trama (figurativamente) circolare, a metà strada fra realismo (privo, tuttavia, della classica ironia irlandese) e simbolismo, che coniuga la tradizione (irlandese) della short fiction e della gothic fiction, sconfinando, quasi, in una letteratura di matrice femminista.
Translated title of the contribution[Autom. eng. transl.] "Claire Keegan and Antarctica, place of existential rediscovery".
Original languageItalian
Publication statusPublished - 2011

Keywords

  • Drammaticità dell'esistenza

Fingerprint

Dive into the research topics of '[Autom. eng. transl.] "Claire Keegan and Antarctica, place of existential rediscovery".'. Together they form a unique fingerprint.

Cite this